Bentornati alla rubrica le Ricette Top di Food and the Movies! Sanno cucinare per degli eserciti, sanno amare, sanno farci ridere: sono i protagonisti dell’iconica commedia americana Il Mio Grosso Grasso Matrimonio Greco. E niente li rappresenta meglio di una favolosa teglia di Moussaka Vegetariana.

Il Mio Grosso Grasso matrimonio Greco è un film entrato di prepotenza nelle statistiche positive del cinema internazionale essendo la commedia romantica che ha guadagnato di più partendo da un budget “ridotto” di 5 milioni di dollari.

Il segreto del suo successo è che è stato scritto, diretto e interpretato con il cuore e con la pancia e racconta una storia universale che tutti noi vorremmo vivere o abbiamo vissuto.

La protagonista Toula ci dimostra che con un piccolo sforzo si può cambiare la propria vita: basta riuscire ad anteporre i propri desideri alle aspettative degli altri ed aprirsi al mondo. Lei, infatti, pur avendo trent’anni con la semplice scelta di iscriversi ad un corso universitario riesce ad ottenere un lavoro più soddisfacente. Inoltre, grazie a qualche piccolo accorgimento estetico finalmente scopre la sua identità e L’AMORE!

Certo, un problemino rimane: il suo fidanzato non è greco e non mangia carne….

Le premesse perfette per creare una divertente sequela di gag e battute fenomenali recitate da attori caratteristi di tutto rispetto che in questa pellicola trovano la loro opportunità di brillare. E il blockbuster è servito 🙂

Anni dopo l’uscita del primo film autrice e produttori hanno cercato di replicare la magia ma con risultati, monetari e artistici, di gran lunga differenti. Riguardare l’originale più e più volte (anche vista la frequenza con la quale lo passano in tv) è un buon modo per dimenticare l’esistenza del sequel! E, se volete sentirvi un po’ come i protagonisti della storia, provate un piatto che combina l’anima di Toula e la filosofia di Ian: la Moussaka Vegetariana.

No…zia Voula…nnon contiene carne…

Titolo: Moussaka Vegetariana

Regia: Toula (per suo marito Ian)

Cast (di ingredienti :))

2 melanzane, 3 zucchine, 2 patate, 1lt di passata, olio, 1/2 cipolla, 1 spicchio di aglio, basilico, 2 cucchiai di farina, 75 gr burro, 75 ml latte, noce moscata, sale.

INT. CUCINA DI TOULA, PIANO DA LAVORO — MATTINA

Prima di tutto, Toula affetta le melanzane, le cosparge di sale e le lascia almeno un’ora a perdere l’acqua vegetale.

INT. CUCINA DI TOULA, FORNELLI — NEL FRATTEMPO

Nel frattempo, prepara il sugo facendo soffriggere cipolla e aglio tritati in un po’ di olio e lasciando sobbollire la passata di pomodoro per 30/45 minuti. Quando e’ pronta, aggiunge qualche foglia di basilico fresco.

Mette a bollire l’acqua e cuoce le patate fino a che non sono morbide (10/15 minuti in base alla grandezza). Poi griglia melanzane e zucchine tagliate per il lungo dopo averle asciugate con carta assorbente (PS a volte decide di  friggere come da ricetta originale di mamma Maria).

Prepara la besciamella facendo in una pentola su fuoco basso un roux con burro e farina e aggiungendo latte tiepido mescolando con la frusta fino a che non abbia raggiunto la giusta consistenza.

           MARIA (Off Screen)
Per la moussaka la bescamella deve essere molto soda…
e ricordati di aggiunere sale e noce moscata!

INT. CUCINA DI TOULA, PIANO DA LAVORO — DOPO

Ora e’ il momento di sistemare tutti gli ingredienti nella teglia da forno: prima uno strato di melanzane, poi cosparge di sugo, uno strato di patate tagliate a rondelle, altro sugo e besciamella. E si ricomincia con un nuovo strato di melanzane e zucchine, sugo ed infine uno strato di sole melanzane completamente ricoperto di besciamella.

Visto che Ian lo adora Toula aggiunge del parmigiano grattugiato per la gratinatura (non e’ greco, ma e’ il massimo!).

INT. CUCINA DI TOULA, FORNO — 30 MINUTI

La moussaka vegetariana cuoce in forno a 200 gradi per 30 minuti fino a che non sia dorata.

E…Toula rimonicia da capo a cucinare perche’ sono passati i suoi parenti e se la sono mangiata tutta!

TOULA
Si’…zia Voula, sono sicura:
non contiene carne!
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This post is also available in: Inglese